trasparenza

Relazione all’Unesco del Comune di Vicenza, la documentazione è online

Postato il

schermata-2016-12-22-alle-19-30-38Il Comune di Vicenza ha annunciato il 21 dicembre 2016 di avere consegnato al Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact) una relazione sullo stato di conservazione del sito Unesco (a questo link il comunicato stampa del Comune).

La relazione non è – è bene precisarlo – la Heritage Impact Assessment (HIA – Valutazione di impatto sul bene) che il Comune di Vicenza, in qualità di soggetto referente del Sito, ha affidato all’RTP costituita da Sistema e dall’architetto Katri Lisitzin.

Il Comune ha pubblicato a questo link la documentazione inviata al Mibact.

Valutazione di impatto sul sito Unesco di Vicenza. Incontro il 21 novembre a S. Corona

Postato il

È stato convocato per lunedì 21 novembre 2016 il primo incontro con gli stakeholder del territorio di Vicenza in merito alla Valutazione di Impatto sul Patrimonio (Heritage Impact Assessment) sul sito UNESCO  “La città di Vicenza e le Ville del Palladio nel Veneto”, valutazione che il Comune di Vicenza, in qualità di soggetto referente del Sito, ha affidato all’RTP costituita da Sistema e dall’architetto Katri Lisitzin. L’appuntamento è dalle ore 15.00 alle ore 18.00 presso la Sala conferenze dei Chiostri di Santa Corona (contra’ S. Corona 4).

Qui il testo completo della convocazione in pdf.

 

schermata-2016-11-08-alle-10-35-12

 

Unesco: la lettera inviata al Comune di Vicenza

Postato il Aggiornato il

Pubblichiamo la lettera originale inviata il 15 gennaio 2016 dall’Unesco al Comune di Vicenza contenente il rapporto Icomos sullo stato del sito “Vicenza e le ville del Palladio nel Veneto”, e la traduzione non professionale in italiano, diffusa dal Comune di Vicenza ai giornalisti.

unesco

La lettera dell’Unesco del 15 gennaio 2016 al Comune di Vicenza

Scarica il pdf.

La traduzione in italiano

Di seguito la versione non professionale della traduzione dall’inglese all’italiano, versione diffusa dal Comune di Vicenza. LEGGI QUI LA TRADUZIONE PROFESSIONALE DEL TESTO, A CURA DI UNESCO4VICENZA.

Scarica il pdf.

Pedemontana veneta: il dossier della Corte dei Conti (in pdf)

Postato il

corte dei conti

La Corte dei Conti ha pubblicato un corposo dossier sull’autostrada Pedemontana Veneta, molto critico sugli aspetti finanziari dell’opera stessa. Il relatore Antonio Mezzera scrive fra le altre cose: «Appare incerta la sostenibilità finanziaria dell’opera, viste le previsioni ottimistiche sui volumi di traffico, con il conseguente rischio che gli insufficienti flussi di cassa generati possano produrre ulteriori esborsi pubblici». E ancora: «I controlli dei ministeri competenti e della regione risultano assenti». Il rischio paventato dalla relazione è un enorme debito pubblico che graverà sulle spalle dei veneti: «La convenzione con il concessionario presenta condizioni di notevole convenienza per lo stesso, ricadendo molti rischi sul concedente; incombe, pertanto, l’alea di un potenziale debito pubblico occulto sulla regione, dal momento che il rischio di mercato risulta sbilanciato a sfavore della parte pubblica».

Riportiamo di seguito il testo integrale.

Tav Vicenza: l’addendum al protocollo d’intesa

Postato il Aggiornato il

Qui di seguito il documento “addendum” al protocollo d’intesa del 29 luglio 2014 per l’attraversamento del territorio vicentino con linea Alta Velocità / Alta Capacità Verona-Padova. L’addendum è stato presentato dal sindaco Achille Variati alla Commissione territorio del Consiglio comunale di Vicenza il 27 ottobre 2015.

Il documento consente di riarticolare il progetto ferroviario in tre lotti funzionali: il primo da Montebello all’ingresso di Vicenza, il secondo che comprende l’attraversamento della città, il terzo dalla città fino a Grisignano verso Padova. In questo modo si pensa di “salvare” il finanziamento di 90 milioni di euro previsto dal decreto Sblocca Italia per le opere con progetto definitivo al 31 ottobre 2015. Mancano un progetto per l’attraversamento della città, si isola la tratta da Montebello all’ingresso di Vicenza (“Altavilla Bivio Vicenza”) facendone un lotto funzionale autonomo, che avrebbe così diritto al finanziamento.

Nel frattempo il Comune e la Camera di Commercio chiedono uno studio comparativo che confronti l’ipotesi di nuova stazione in Fiera con l’attuale stazione di viale Roma (per il traffico Av/Ac) e l’attuale stazione con l’ipotesi di nuova fermata a Borgo Berga-Tribunale (per il traffico locale, e futuro sistema SFMR).

++ DOSSIER TAV VICENZA ++

Leggi il seguito di questo post »

Tav Vicenza: il documento integrale dell’Ordine degli Ingegneri

Postato il Aggiornato il

tav-vicenza-documento-ordine-ingegneri-vicenzaPubblichiamo in versione integrale il documento, inedito fino a pochi giorni fa, con cui il Gruppo di lavoro sulla Tav dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Vicenza analizza lo studio di fattibilità sulla ferrovia ad Alta velocità / Alta capacità della tratta vicentina.
Il documento è di estremo interesse perché mette in rilievo numerose criticità tecniche rispetto alla costruzione delle nuove stazioni in Fiera e al Tribunale, rispetto all’interramento dei binari nella zona del quartiere Ferrovieri, e rispetto alle opere idrauliche e viabilistiche complementari previste nello studio di fattibilità. Qui un articolo del Corriere del Veneto sintetizza i punti-chiave dell’analisi.
Riportiamo il testo qui di seguito in formato pdf e in formato testuale.

Leggi il seguito di questo post »

[Audio] “Tre giorni per la città e il paesaggio”, ascolta il dibattito con Maddalena, De Lucia, Erbani, Ferrovie a Nordest

Postato il Aggiornato il

Pubblichiamo (grazie ai mezzo tecnici della web radio Radio Zappa) le audio registrazioni della Tre giorni per la città e il paesaggio che OUT ha organizzato a Vicenza dal 5 al 7 febbraio 2015.

out_tre_giorni_citta_paesaggio_2015giovedì 5 febbraio La tutela del patrimonio culturale come impegno civile
con Francesco Vallerani (geografo Università di Venezia), Paolo Ceccarelli (urbanista Cattedra UNESCO Università di Ferrara) e Francesca Leder (urbanista Università di Ferrara).
>> ASCOLTA QUI

venerdì 6 febbraio Città e territorio beni comuni
con Paolo Maddalena (vicepresidente emerito della Corte Costituzionale e autore del volume “Territorio bene comune degli italiani”), Vezio De Lucia (urbanista, Associazione Bianchi Bandinelli), e Francesco Erbani (giornalista La Repubblica).
>> ASCOLTA QUI

sabato 7 Febbraio Altre velocità: Vicenza racconta e si racconta
con Federico Gitto (Ferrovie a Nordest), Davide Primucci (Comitato Pomari, OUT_Osservatorio Urbano Territoriale di Vicenza) e Francesco Erbani.
>> ASCOLTA QUI

Tav Vicenza, diffida delle associazioni a sindaco e consiglieri comunali

Postato il Aggiornato il

tav-diffida-consiglieri

Il 12 gennaio, giorno dell’avvio del dibattito nel Consiglio comunale di Vicenza sull’approvazione dello “studio di fattibilità” per l’Alta velocità / capacità e opere connesse (approvato poi il 13 da una larga maggioranza), le associazioni Civiltà del Verde, Italia Nostra e Legambiente hanno protocollato una diffida diretta al sindaco Achille Variati e ai consiglieri comunali, diffidati dal votare a favore dello “studio”.
Tre i principali motivi:
• l’impatto delle opere sull’area tutelata dall’Unesco e la mancata ottemperanza a quanto previsto dalla Convenzione e dalle Linee Guida dell’Unesco stessa [si veda la lettera dell’ufficio Unesco del MiBACT];
• l’incompletezza dello studio di fattibilità che prevede una copertura finanziaria parziale – circostanza non smentita dal Sindaco nella riunione conclusiva del 09.01.2015 – [si veda l’analisi di Erasmo Venosi];
• la non ottemperanza delle prescrizioni dettate dall’ordinamento in ordine alla realizzazione delle opere pubbliche, posto che manca del tutto, ad esempio, l’indicazione delle caratteristiche funzionali, tecniche, gestionali delle opere, oltre che un’analisi della fattibilità finanziaria, economica e sociale [si veda l’analisi dell’ing. Guglielmo Vernau].

Qui sotto la versione pdf della diffida protocollata. Più giù, il testo completo della stessa.

Leggi il seguito di questo post »

La Tav in consiglio comunale a Vicenza lunedì 12 e martedì 13 gennaio 2015

Postato il Aggiornato il

consiglio-comunale-vicenza

Il Comune di Vicenza ha ufficialmente comunicato le date del consiglio comunale che affronterà il tema della Tav (Alta velocità/capacità): il consiglio sarà chiamato a votare sullo studio di fattibilità della Tav nei giorni di lunedì 12 gennaio (alle ore 16.30) e martedì 13 gennaio (alle ore 16.30).
Ricordiamo che le sedute del consiglio comunale sono pubbliche e i cittadini possono accedervi liberamente entrando dalla Loggia del Capitaniato, in piazza dei Signori.

Ecco l’ordine del giorno delle sedute:

OGGETTI IN TRATTAZIONE NELLA SEDUTA DEL 12 E 13 GENNAIO 2015

OGGETTO 1- BILANCIO-3ª Comunicazione al Consiglio comunale dell’utilizzo del fondo di riserva anno 2014, ai sensi dell’art. 166, c.2, del D.Lgs. 267/2000, come modificato dal D.Lgs. n. 126/2014.

OGGETTO 2- Approvazione Studio di Fattibilità relativo all’attraversamento del territorio vicentino della linea ferroviaria Alta Velocità/Alta Capacità Verona-Padova redatto da RFI SpA.

[SPECIALE TAV: LEGGI LA RASSEGNA STAMPA | LEGGI IL DOSSIER SUL PROGETTO]

Tav a Vicenza: rassegna stampa

Postato il Aggiornato il

mappa-tav-vicenza-filobus-tunnel

Il tema dell’Alta capacità / Alta velocità nel suo passaggio a Vicenza e delle opere connesse con un forte impatto ambientale, a partire dal tunnel sotto Monte Berico, continua ad essere caldissimo. Il 12 e 13 gennaio la giunta comunale vuole portare in consiglio comunale l’approvazione dello studio di fattibilità, in tempi strettissimi, meno di un mese dalla presentazione dello studio.

Qui OUT ha pubblicato il Dossier Tav con le tavole e le relazioni dello studio di fattibilità.

In questo post invece diamo conto degli articoli principali usciti sulla stampa locale e delle prese di posizione di associazioni, comitati e società civile (tutti in pdf).

Leggi il seguito di questo post »