Ha senso per Vicenza perdere la stazione in centro, come prevede il progetto Tav?

Postato il Aggiornato il

tav-nota-copiello-corveneto-4-gennaio-2015Fra le previsioni più discutibili dello studio di fattibilità dell’Alta Velocità / Alta Capacità nel passaggio per Vicenza c’è quella della cancellazione della storica stazione centrale di viale Roma, di fronte al parco di Campo Marzo, a pochi minuti a piedi dalle piazze del centro storico.

Al suo posto come noto sorgerebbero una nuova stazione “Tav” in zona Fiera, circa 2 km a ovest dell’attuale, e una nuova stazione “metro” (per i treni locali) al nuovo Tribunale di Borgo Berga, 1 km a est.

Quali conseguenze avrebbe questa scelta epocale – cioè cancellare la stazione costruita in posizione baricentrica un secolo e mezzo fa – sulla forma urbanistica della città? Non si tratta di essere nostalgici, ma di ragionare sulle conseguenze delle decisioni. Consigliamo la lettura del seguente commento di Gigi Copiello uscito il 4 gennaio sul Corriere del Veneto.

L’alta velocità le nuove stazioni  e un rischio:  isolare il centro

di Gigi Copiello

Non perderà il treno, Vicenza. Ha perduto la Tav, con le sua alta velocità e tutti gli annessi e connessi che la mettevano o fuori o sotto Vicenza. Adesso il treno viaggerà, appena appena un po’ più veloce, a fianco dei vecchi binari. E quindi, dopo Brescia, Desenzano e Verona, prima di Padova e Mestre, fermerà anche a Vicenza.  Scenderanno a Vicenza venendo pure da Schio, Cavazzale, Alte di Montecchio o Bassano, «deposte» le auto, saliti in «metro». Scenderanno a Vicenza. Per meglio dire: nei suoi dintorni. Nelle due stazioni previste a un capo e all’altro della città: fiera e tribunale.

In poche settimane, un paio di mesi, la città di Vicenza si gioca un destino mica da poco. Per fare un Pat ci sono voluti un paio d’anni e la stazione rimaneva dov’era. Adesso, veloci come un Frecciarossa, si chiude la stazione centrale. Si provi ad immaginare, prima che si decida: le funzioni di città saranno sparpagliate in un’area di quattro chilometri di lunghezza e due di larghezza: due stazioni, tribunale, stadio, università, Basilica, ospedale, nuovo municipio, teatro, camera di commercio, sedi di rappresentanza.

È un’area come mezza Milano: dalla stazione centrale al policlinico, passando per piazza Duomo. Ma non siamo a Milano. Siamo a Vicenza, dove non ci sarà più alcun centro, ma diversi «isolati», con distanze prossime o superiori al chilometro. Si dirà: molte di queste funzioni sono già dove sono. Giusto. Ma le due stazioni «fuori centro» danno il colpo di grazia, mettendo gran parte dei movimenti «periferia su periferia». In centro ci verranno  solo i turisti, visto che per fare e lavorare i cittadini andranno qua e là. Chi dovesse venire a Vicenza per fare e lavorare, vedrà la città dal finestrino del treno. Oppure dell’auto, il mezzo più sicuro per andare da un posto all’altro di una città così «grande», manco fosse Milano. Già succede: s’è mai visto qualcuno andare a passeggio attorno al teatro? Quel teatro, solo come un cane, distante un po’ da tutto, per fortuna che c’è un parcheggio. Ancora: si son tolte le auto, in corso Fogazzaro, ma i pedoni (e i portafogli) stanno sempre alla larga e girano verso il centro, verso corso Palladio.

Sono chiacchiere, si dirà, come altre che girano in città. Vero. Ma sono anche i fatti di altre parti d’Italia e del mondo. A Berlino, caduto il muro, hanno rifatto la stazione dov’era. A Firenze e Bologna la stazione se la son tenuta dov’è. A Brescia, che è come noi, manco ci pensano a spostarla di un metro. A Schio, hanno fatto passare la strada sotto il treno, per tenere la stazione dov’era. E dov’è. Infine: visto com’è andata col nuovo Tribunale, un qualche pensiero è meglio farlo prima. Dopo, sono solo pensieri.

Pubblicato sul Corriere del Veneto del 4 gennaio 2015

Leggi il resto della rassegna stampa sulla Tav a Vicenza

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...